News - Unione Europea: tariffe roaming e Internet mobile

A Strasburgo prosegue l’iter che divrebbe alla riduzione delle tariffe roaming per servizi voce e dati via cellulare nei paesi dell’Unione: è stata approvata una nuova bozza di proposta Ue, che già da questa estate aprirà la strada alle nuove tariffe.

Le chiamate effettuate all’estero costeranno nella UE massimo 43 centesimi di euro al minuto IVA esclusa, e quelle ricevute 19 centesimi IVA esclusa. Il costo degli Sms dall’estero avrà un tetto massimo di 11 centesimi. L’ascolto dei messaggi sulla segreteria all’estero, infine, diverrà gratuito.  Per la trasmissione dati, è previsto un costo massimo di 1 euro per MB.

La fase due prevede, per il 2010, chiamate in uscita a 39 centesimi e in entrata a 15 centesimi, e navigazione Internet a 80 centesimi per MB.

La fase tre, quella definitiva, dal primo luglio 2011 riduce le tariffe per chiamate estere effettuate a massimo 35 centesimi, 11 centesimi per quelle ricevute e scambio dati mobile a non oltre 50 centesimi per megabyte.

(Fonte: http://www.pmi.it )

Lunga vita alla Comunicazione Integrata

Un interessante white paper pubblicato da Voipnow.com analizza le odierne sigenze di una comunicazione più efficiente e realmente integrata con l’infrastruttura business. Le piccole e medie aziende in particolare dovrebbero comprendere e apprezzare le differenze tra un vecchio sistema PBX e  e un moderno ICS ( Integrated Communications Systems). Il documento analizza, oltre ai risparmi diretti ottenibili,  il contributo offerto allo sviluppo del business e il valore aggiunto del sistema.

Scarica il white paper (in inglese)

Finalmente il VoIP avanza nella PA

Dopo un inizio che molti hanno definito non proprio velocissimo, si sta finalmente attuando quanto previsto dalla Legge Finanziaria del 2008 sull’adozione del VoIP nella PA. In linea con quanto previsto dal CNIPA, l’Agenzia delle Entrate ha infatti introdotto la tecnologia VoIP per la gestione dei propri call center. Questa innovazione dovrebbe permettere di raggiungere una significativa riduzione dei costi di gestione e manutenzione, cosa certo non disprezzabile visto che i soldi, in definitiva, sono i nostri, ma dovrebbe offrire anche dei vantaggi alla categoria dei contribuenti. Dovrebbe infatti essere più semplice contattare l’Agenzia delle Entrate (per la cronaca nel 2008 i contatti sono stati quasi 1,5 milioni) e ci dovrebbe essere anche una riduzione dei tempi d’attesa. Il numero di telefono è l’848 800 444 e permetterà di chiedere informazioni, conoscere la situazione di un rimborso o prenotare un appuntamento presso uno dei 400 uffici dell’Agenzia.
Fonte: http://www.bitcity.it/osservatorio/voip/

L’hosting dedicato di Tiscali Business: servizi al top per esigenze complesse.

I Dedicated Server sono la soluzione ideale per le aziende che ricercano un servizio di web hosting altamente professionale, esclusivo e configurabile.
Il pannello di controllo Webmin, dotato di una interfaccia semplice e intuitiva, consente di effettuare via web le operazioni di configurazione e amministrazione del server, come impostazione siti web, gestione degli utenti e spazio sul disco, la configurazione delle caselle e degli alias di posta elettronica, l’amministrazione del database (con phpmyadmin), statistiche web ecc.
Con questa soluzione è possibile utilizzare le applicazioni preinstallate e installare a proprio piacimento servizi e applicazioni, compatibilmente con le norme contrattuali e le vigenti disposizioni di legge.
I Server Dedicati offrono inoltre l’opportunità di frazionamento e rivendita.

Per maggiori informazioni sulle offerte clicca qui

OfficeOne Lite e Voip One, la piccola impresa è servita.

Tiscali Business Services lancia  due nuovi servizi che offrono a piccole e medie imprese la possibilità di accedere a servizi VoIP e connettività di elevata qualità e grande convenienza economica.

OfficeOne Lite coniuga connettività Internet Adsl 2+ fino a 24 Mega in modalità flat, fonia tradizionale e VoIp. Consente il distacco completo da Telecom Italia, con la conservazione del proprio numero telefonico e viene proposto a 36,66 euro al mese, Iva esclusa, per i primi 24 mesi, con un contributo di attivazione una tantum gratuito. Dopo i primi 24 mesi verrà proposto con un canone di 44,99 Euro ed un costo di attivazione una tantum di 50 euro. Il servizio include anche un Router ADSL 2+ con 4 porte d’accesso e supporto Wi-Fi integrato in comodato d’uso, 1 indirizzo IP pubblico statico, 1 Tiscali Domain e 5 caselle email aggiuntive.

Voip One è invece un servizio di telefonia Voice over IP single play, che non richiede l’attivazione di una Adsl. Si può sottoscrivere per singole linee telefoniche analogiche già attive e consente il distacco da Telecom Italia. Va sottolineata la compatibilità  con i servizi Pos, Fax e altri servizi telefonici supplementari. Voip One è disponibile a 22,50 Euro al mese con un costo di attivazione una tantum di 19,00 Euro. Il canone mensile comprende traffico illimitato verso le numerazioni fisse, mentre la tariffazione verso i cellulari prevede uno scatto alla risposta di 12 centesimi e un costo di conversazione di 12 centesimi al minuto, con tariffazione basata sugli effettivi secondi di conversazione.

Previsioni di mercato VoIP

Il fatturato generato nel 2007 dai provider di servizi VoIP nell’Europa Occidentale, è stato di circa 2,9 miliardi di Euro.

Secondo le proiezioni generate da TeleGeography,  il giro d’affari si avvicinerà ai 6 milioni di Euro nel 2012.

Anche nel Norda America cresce la domanda di servizi VoIP

Il report ‘2008 North America - Telecoms, Broadband and Wireless Statistics’ edito da Report Linker segnala come nel corso del 2007 il mercato nord-americano sia stato caratterizzato da una ulteriore contrazione del mercato delle linee telefoniche fisse tradizionali, dovuto a un passaggio degli utenti a servizi wireless e VoIP.

Il report osserva in generale che questi mercato si muovono ancora con decisione verso un modello “triple pay”, in cui, in questa fase, sono soprattutto le aziende telefoniche a puntare allo sviluppo di reti in fibra ottica.

Milano Marittima

Tiscali Business ha stretto un accordo con Aastra, azienda leader nel settore dei centralini telefonici, per costruire un’offerta - indirizzata alle piccole e medie aziende - composta da apparati e connettività, nell’ambito della famiglia di prodotti OfficeOne. All’inizio del mese di ottobre, il management delle due aziende ha incontrato i rivenditori Aastra a Milano Marittima, per un meeting di due giorni.

Michele Lavizzari durante il suo intervento ha illustrato i punti di forza della rete Tiscali.

Diego Ghidini, prima di presentare l’offerta Tiscali OfficeOne, ha “sistemato” i conti con la maggior parte dei presenti, finendo terzo nella gara di kart che ha preceduto la cena.

Le foto della manifestazione, e in particolare della gara di kart, si trovano qui.

Servizi VoIP: lo scenario dei provider

La ricerca “European VoIP Research Service” pubblicata da TeleGeography, offre, tra le molte informazioni, anche un interessante quadro dello scenario VoIP per quanto concerne l’offerta.

Vengono distinte e definite quattro categorie fondamentali di provider:  

- incumbent fixed-line operators
- competitive DSL service providers
- cable TV operators
- network-independent service providers.

I provider DSL cosituiscono la categoria più ampia, cui si può riferire il 49% dei sottoscrittori di servizi VoIP alla fine del 2007. I provider DSL sono il player principale in Francia e Germania, i due maggiori mercati VoIP Europei.   

Va comunque considerato che vi sono anche paesi, come Svizzera e Belgio, in cui a dominare la scena sono gli operatori via cavo, con quote relative dell’88% e dell’87 %.

Fonte: TeleGeography

Quadruplicano gli utenti VoIP in Europa

Secondo quanto riportato in una ricerca prodotta da Telegeography , alla fine del 2008 saranno 37 milioni gli abbonati a servizi VoIP, che  costituiscono il 29% del totale delle linee telefoniche fisse dell’Europa Occidentale.  

Questo dato significa che nel giro di due anni i fruitori delle tecnologie Voice over IP sono quadruplicati: una ricerca  alla fine del 2007 contava 25,3 milioni di utenti del VoIp nella sola Europa dell’Ovest, che si confontavano con i 15 milioni del 2006 e i 6,5 milioni del 2005.

Secondo gli analisti le offerte elaborate dai maggiori operatori, che mettono a disposizione dei clienti pacchetti integrati di servizi voce/dati per poche decine di Euro, hanno stimolato la domanda, producendo risultati che vengono definiti  spettacolari.